Recensione Friggitrice ad Aria Calda Aicok

Ringrazio Aicok per avermi fornito la Friggitrice ad Aria Calda oggetto di questa recensione.

Il termine “friggitrice ad aria” è forse erroneo per descrivere questo prodotto della Aicok che altro non è, almeno a livello pratico, che un piccolo forno ad aria calda che vi consentirà di cuocere si tantissimi prodotti ma non di “friggerli” nel senso vero del termine anche perchè, per la maggior parte delle cotture, non è previsto l’uso di olio.

CONFEZIONE

All’interno della confezione troviamo:

 

COSTRUZIONE

La “friggitrice ad aria” Aicok esteriormente si presenta come la “classica friggitrice” e riprende le forme dal più costoso modello della Philips. Sulla parte frontale troviamo due manopole che ci consentiranno di regolare la temperatura (da 80° a 200°) e il tempo di cottura (da 0 a 30 minuti). Tra le due manopole troviamo un led di stato.
Sotto è posizionato un cestello estraibile da 3,5 litri e all’interno del quale troviamo il classico cestello, anche questo estraibile, dove poi andremo a posizionare il cibo da cuocere. Sulla parte superiore è presente un manico richiudibile che ne facilità il trasporto.
All’interno del manuale sono presenti consigli sulla preparazione dei cibi più diffusi e si va dalle classiche patatine ai muffin (perchè cuocere un dolce qui dentro?).
La pulizia del prodotto è molto semplice e le parti soggette a sporco (i due cestelli) possono essere lavate, stando al manuale, anche in lavastoviglie. Sinceramente io le ho lavate “manualmente”.

 

FUNZIONAMENTO

Dopo aver lavato i due cestelli e reinseriti all’interno della ho effettuato un preriscaldamento, come da manuale, per 4 minuti a 200° per poi inserire all’interno del cestello bucherellato, come PRIMA PROVA, 500 grammi di patate fritte surgelate. Stando al manuale la cottura consigliata è di 20 minuti ma, per una cottura più “croccante”, sono stati necessari 5 minuti in più con tanto di “girata” a metà cottura. Come potete vedere dalle foto il risultato è molto buono, le patate sono croccanti è si ha un risultato migliore rispetto alla cottura classica al forno.

Come SECONDA PROVA ho utilizzato dei sofficini, tempo di cottura circa 15 minuti, e anche qui risultati molto buoni. Per entrambe le prove non ho utilizzato olio e si trattava di prodotti surgelati. TERZA PROVA, patatine fresche tagliate a spicchi, questa volta come da manuale ho aggiunto un pò di olio di semi, e l’ho lasciate cuocere per una buona mezz’ora. In questo caso il risultato è stato sufficiente, le patate non erano abbastanza croccanti.
Ultima cosa la friggitrice ad aria Aicok, vista la sua praticità, può essere utilizzata per riscaldare velocemente cibi di varia natura.

 

CONCLUSIONI E PREZZO

In sostanza la “friggitrice ad aria” Aicok:

  1. Da il meglio con cibi surgelati come patatine fritte, cotolette, supplì, sofficini, etc vengono molto bene. In tutti questi casi non c’è utilizzo di olio il che rende il tutto molto salutare.
  2. Con i cibi freschi i tempi di cottura sono più lunghi, dimenticatevi pure la croccantezza del classico fritto anche utilizzando un pò d’olio all’interno del friggitrice. Come ho scritto in precedenza non è friggitrice vera e propria.
  3. Non volendo fare più cotture è l’ideale per due persone
  4. E’ facilissima e velocissima da lavare e non produce sgradevoli odori durante la cottura.

La “friggitrice ad aria” Aicok solitamente è venduta su Amazon a 79,99€ ma grazie a codici sconto/offerta lampo si riesce molto spesso ad acquistarla a circa 65€ e se volete provare l’ebbrezza di una “frittura” senza olio ve la consiglio.

 

 

8.1 Voto
Una friggitrice che non frigge

"Frittura" senza olio Facile da pulire Facile da utilizzare

CONFEZIONE
8
COSTRUZIONE
8.5
FUNZIONAMENTO
8
RAPPORTO QUALITA'/PREZZO
8
PROS
  • Tempi di cottura un pò lunghi
Commenta
Login/Register access is temporary disabled