Recensione Xiaomi RedMi Note 4

Vorrei fare subito un paio di premesse, la prima è che questo Xiaomi Redmi Note 4 è il primo smartphone che ho la possibilità di recensire e per questo motivo ci potrebbero essere alcune imprecisioni e/o mancanze per le quali mi scuso sin da subito; la seconda è che  la versione da me testata, offerta da Gearbest che ringrazio, è la versione con 2gb di ram e 16gb di spazio di archiviazione.

CONFEZIONE

Ho ordinato questo Xiaomi Redmi Note 4 su Gearbest ed il pacco, via Italy Express, mi è stato recapitato in 10 giorni circa senza nessun pagamento di dazi doganali e nelle foto sopra potete vedere come sono imballati gli smartphone per evitare danni. Passando alla confezione abbiamo l’ormai “classica” confezione bianca Xiaomi dove  al suo interno troviamo:

  • Xiaomi RedMi Note 4
  • Caricabatteria 5v/2A tipo USA/China (se vorrete utilizzare questo caricabatteria vi servirà un adattatore da pochi euro)
  • Cavo Micro USB
  • Manuale istruzioni

COSTRUZIONE

Qualità costruttiva ottima per questo Xiaomi RedMi Note 4 tanto da non sembrare uno smartphone da soli 150 Euro. Sul retro, interamente in alluminio, troviamo la fotocamera da 13 megapixel ƒ/2.0, il flash a doppia tonalità e il lettore di impronte digitali che ho trovato discretamente veloce e preciso anche se personalmente preferisco quelli posizionati frontalmente sul “tasto home”. Le antenne, visibili, ricordano molto iPhone e gli ultimi prodotti HTC. I bordi del retro sono stondati ai lati per dare sia un tocco di eleganza in più e sia per migliorare la presa. Sul profilo laterale, sempre in alluminio, troviamo a sinistra l’alloggiamento per le due sim (o se preferite 1 sim + una micro Sd), a destra i tasti volume e quello di accensione/spegnimento, sulla parte superiore il jack per le cuffie, il sensore a infrarossi e il microfono; speaker e connettore micro usb occupano invece la parte inferiore.

Passando al display ci troviamo davanti a un IPS Full HD (1920×1080) da 5,5 pollici che offre una buona visibilità sotto al sole e un ottimo sensore di luminosità. Sulla parte frontale, oltre alla fotocamera da 5mpix e il l’altoparlante, troviamo il led di notifica e i 3 tasti touch Xiaomi che come al solito hanno una pessima retroilluminazione.

A muovere il tutto troviamo un Mediatek Helio X20 Decacore (!) con mali T880 e 2gb di ram (esiste anche una versione con 3gb di ram e 64gb di spazio di archivazione). La batteria, non removibile, è da 4100mAh e vi porta molto tranquillamente a fine giornata.

Non mancano ovviamente il Bluetooth 4.1 e il Wifi AC. Ultima nota, per quanto riguarda il reparto telefonico, manca la banda 800mhz (ci potrebbero essere alcuni problemi con il gestore wind e l’utilizzo del 4g in alcuni centri).

SISTEMA OPERATIVO E UTILIZZO

Sul mio Xiaomi Redmi Note 4 ordinato da Gearbest ho trovato installato la Miui 8, basata su Android 6.0, in versione Chinese. Ovviamente mi sono adoperato subito per installare una versione di Miui che contenesse anche l’italiano e devo ammettere che la procedura è abbastanza lunga in quanto è necessario richiedere lo sblocco del bootloader direttamente a Xiaomi.

Vi elenco molto brevemente gli step che ho effettuato:

  1. Richiedere l’unlock del bootloader direttamente a Xiaomi partendo da questo indirizzo (utilizzate il vostro numero di telefono, in quanto la notifica di sblocco vi sarà inviata via SMS)
  2. Trascorsi circa 4 giorni vi arriverà SMS che vi avviserà del fatto che ora potete sbloccare il bootloader tramite la Mi Unlock app
  3. La procedura di sblocco è veramente veloce, una volta installata la Mi Unlock App sarà sufficiente collegare il vostro telefono e cliccare su unlock, pochi secondi e vi ritroverete col bootloader sbloccato e liberi di installare “quello che volete”. Cliccando qui trovate una guida che vi spiega i passi da 1 a 3 🙂
  4. A questo punto, seguendo la guida che ho trovato a questo indirizzo, ho installato la recovery alternativa TWRP.
  5. Per quanto riguarda la rom ho deciso di optare per quella offerta da Xiaomi.eu (è disponibile anche quella miui.it) e procedere all’installazione del tutto.
  6. Ho copiato la ROM scaricata da Xiaomi.eu su una micro SD che ho inserito nel dispositivo
  7. Ho spento il dispositivo e ho avviato TWRP (tasto volume sopra e tasto power conteporaneamente)
  8. Visto che la memoria del dispositivo è cryptata (per capirlo…) dovrete procedere alla formattazione via TWRP (Wipe > Format Data e scrivite Yes)
  9. Una volta tornati al menu principale cliccate su install, selezionate la rom presente nella SD e attendete circa 15 minuti tra falsh e primo riavvio)
  10. A questo punto vi dovreste ritrovare con una rom in italiano 🙂

La Miui 8, è basata su Android 6.0, o la si ama o la si odia c’è poco da dire e a me sinceramente piace molto sin dalle prime versioni che ho installato sull’ormai preistorico Galaxy S. Se apprezzate l’interfaccia di iOS la MIUI fa per voi e in questa ultima versione ha secondo me troviamo due chicche che non sono niente male come  il second space (è possibile creare una seconda “partizione” protetta con  impostazioni, app, account totalmente differente da quello abituale) e le dual apps (ad esempio potete utilizzare due account Facebook sullo stesso telefono).

Altra cosa che apprezzo della MIUI è che viene aggiornata in maniera costante (settimanalmente o mensilmente a seconda decidiate di optare per la developer o la stable) andando sia a risolvere bug o ad aggiungere nuove funzioni (ad esempio non ho avuto nessun problema con sync e notifiche e lag in Real Racing contrariamente a quanto ho letto in altre recensioni effettuate con un OS meno aggiornato del mio).

Considerando i 2gb ram il tutto si muove in maniera fluida tuttavia vi consiglio di spendere qualche euro in più ed optare per la versione con 3gb di ram.

In altro trovate qualche screenshot dell’interfaccia.

CHIAMATE E RETE

Lo Xiaomi Redmi Note 4 ha la possibilità di ospitare due sim (una micro e una nano) o se preferite una sim e una micro sd. Sia l’interfaccia della parte telefonica che quella degli SMS ricordano molto iOS di Apple. L’audio durante le chiamate è decisamente buono e non ho notato particolari differenze di ricezione rispetto ad altri smartphone da me utilizzati. Vi ricordo, ancora una volta, che come in molti altri smartphone cinesi manca la banda 800mhz e per questo motivo ci potrebbero essere alcuni problemi con il gestore wind e l’utilizzo del 4g in alcuni centri.

BATTERIA

Con un uso normale dello Xiaomi Redmi Note 4 (notifiche per whatsapp, telegram, pagine faceboook, facebook, twitter, email + telefonate + giro sui vari sociale + messaggi vari via wa + foto) sono arrivato a sera con oltre il 35% di batteria residua. E’ presente anche la modalità risparmio energetico che sinceramente non ho mai avuto modo di attivare.

FOTO

Nella Miui Camera troviamo tutte le modalità “classiche” e qualche chicca: panorama, autoscatto, scatto vocale, mod. manuale, mod. prospettiva, mod. bellezza, mod. notte e mod. scena. Le foto effettuate di giorno, con una buona luce, non sono male. Lo Xiaomi Redmi Note 4 pecca un pò con le foto effettuate di notte o con scarsa luce ma direi che a questo prezzo è difficile aspettarsi si più.

In altro trovate qualche sample fotografico.

CONCLUSIONI E PREZZO

Attualmente lo Xiaomi Redmi Note 4 in versione 3gb/64gb è venduta a circa 163 Euro e secondo me, a questo prezzo, è decisamente un best buy. Come ho già scritto questo Xiaomi Redmi Note 4, malgrado il suo costo, non ha nulla da invidiare a tantissimi smartphone di brand più conosciuti e venduti a prezzi decisamente maggiori. Se state cercando uno smartphone sulle 150 Euro probabilmente questo è, secondo me, uno dei migliori acquisti che potete fare in questo periodo.

Xiaomi Redmi 4 Note 3gb/64gb

Utilizzate sempre la spedizione Italy Express e tenete d'occhio le mie segnalazione riguardanti Gearbest per codici sconto da utilizzare per l'acquisto.

163,00€

PROS:

  • Interamente in alluminio
  • Lettore di impronte veloce e preciso
  • Miui 8
  • Rapporto qualità/prezzo

CONS:

  • Foto con scarsa luce sufficienti

9.3 Voto
Un best buy per questa fascia di prezzo

CONFEZIONE
8.5
COSTRUZIONE
9.5
UTILIZZO
9.5
RAPPORTO QUALITA'/PREZZO
9.5
Commenta  |  Read reviews and comments
  • Flavio Bizzarri

    Ottima recensione complimenti 😉

Login/Register access is temporary disabled